Skip to content Skip to footer

I Mulini

Sotto il Sig. Delpino Salucci all'interno del suo mulino

Ripercorrere la storia dei mulini significa scoprire un mondo dove l’acqua era praticamente l’unica forza motrice per le varie attività produttive. Infatti i mulini idraulici non erano soltanto deputati a macinare grano e biade ma anche a preparare polvere da sparo e colori per le lane o le ceramiche, a ricavare olio dalla spremitura delle olive e dei semi di lino, a produrre gesso e calce, a segare tronchi d’albero. Nella vasca di alcuni mulini inoltre si trattavano i tessuti con la soda (ricavata dalla cenere del legno), con la potassa (ottenuta dalla calcinazione del tartaro delle botti) e con l’ammoniaca (prodotta dalla feccia del vino o dall’urina fermentata).

Lucerna G., Ruote sull’acqua, mulini idraulici nella provincia di Pesaro e Urbino, Bellocchi di Fano 2007

La Pieve di Gaifa

Via Pieve di Gaifa, 24
61029 Canavaccio di Urbino (PU)
Marche – Italy

Ciaffoncini adv © 2024. Tutti i diritti riservati